A Salone Shanghai Ford presenta il crossover elettrico Evos

Linee stilistiche di Mach-E, la casa: pensato per mercato cinese

Redazione ANSA ROMA

Al salone di Shanghai Ford presenta il crossover elettrico Evos, costruito in collaborazione con Changan Automobile, una delle case automobilistiche statali cinesi.
    La casa dell'Ovale Blu sostiene di aver progettato l'Evos specificamente per soddisfare le esigenze del mercato cinese, a partire da tutta la tecnologia apprezzata dai conducenti locali, inclusi una strumentazione senza interruzioni e un pannello di infotainment lungo 1,1 metri dotato di assistente AI.
    Precedentemente ritenuto un potenziale sostituto per la Mondeo, da Ford non è arrivata notizia su un possibile arrivo di Evos in Europa.
    Evos è il primo modello a utilizzare un nuovo linguaggio di design che condivide i sottili fari a LED del Mach-E completamente elettrico, l'ampia presa d'aria del paraurti e la linea del tetto sbarazzina. Come il Mach-E, è chiaramente un'alternativa più elegante e sportiva alla gamma di suv altrimenti convenzionali del marchio All'interno, utilizza un sistema di infotainment digitale da 12,3 pollici e un enorme sistema di infotainment da 27 pollici, alimentato dall'ultimo software Sync + 2.0 dell'azienda, che copre la larghezza del cruscotto in un unico alloggiamento.
    Il suv sarà inoltre dotato di capacità di guida autonoma di Livello 2 "senza mani", il che significa che l'auto sarà in grado di assumere il controllo del proprio sterzo, frenata e accelerazione in autostrada, a condizione che il guidatore sia pronto a riprendere il controllo quando richiesto.
    Ford non ha ancora confermato cosa alimenterà gli Evos, ma non ci aspettiamo che sia disponibile con un propulsore esclusivamente elettrico, almeno non inizialmente. Invece, Ford andrà avanti con la tecnologia ibrida e ibrida plug-in prima.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie