Qooder, il futuro è anche elettrico con eQooder

Presentati anche nuovi xQooder e versione per USA

Redazione ANSA

E' stata una presentazione in streaming sui canali social, quella delle novità di Qooder che sarebbero state svelate al Salone Ginevra. L'occasione, per l'azienda, è stata quella per lanciare, tra le altre cose, la nuova versione elettrica eQooder, che abbina le sospensioni basculanti HTSTM elettroniche, con un tempo di attivazione inferiore al mezzo secondo, ad un motore a zero emissioni. "Siamo vicini alle vittime del Coronavirus - ha spiegato Paolo Gagliardo, CEO della società elvetica - e seguiamo con apprensione gli sviluppi dell'epidemia. Nel frattempo andiamo avanti e abbiamo deciso di presentare sui social network tutte le novità che eravamo pronti a lanciare al Ginevra Motor Show, per definire nuovi orizzonti di mobilità mantenendo l'obiettivo di progettare, ingegnerizzare e realizzare prodotti di eccellenza nel panorama tecnologico mondiale. Ecco la strategia di fondo che sta dietro questa maxi-offensiva di prodotto". E uno dei cardini a breve termine di questa strategia è proprio l'eQooder, dotato tra l'altro di retromarcia di serie, da usare a bassissime velocità per le manovre da fermo. Il nuovo modello elettrico, fanno sapere dalla casa svizzera, ha un'autonomia che supera i 150 km, garantisce una ricarica delle batterie (agli Ioni di litio da 10.8kwh di capacità) in meno di 6 ore (collegabili ad una qualsiasi presa di corrente standard da 220V) e monta di serie la frenata rigenerativa per aumentare l'autonomia durante la marcia. Dal punto di vista tecnico l'eQooder ha un motore da 45 kW con coppia di 110 Nm. Il propulsore è un Z-Force 75-7R" brushless a raffreddamento ad aria passivo, ad elevata efficienza, con magnete permanente interno resistente alle alte temperature e a flusso radiale. Una power unit è collegata alla trasmissione finale con 2 cinghie rinforzate in carbonio, per reggere l'elevata potenza e coppia dell'eQooder. Il nuovo modello 'green' è più pesante di quello a benzina, compresa anche la doppia batteria, del 5 per cento. In vendita al prezzo di 14.490 euro grazie agli incentivi statali, il nuovo eQooder ha un listino ufficiale che va da 17.490 a 23.490€ e non sostituisce nessun modello, affiancandosi a tutta la già nota gamma Qooder con motori a quattro tempi.

L'eQooder non è però la sola novità della casa svizzera: tre altre novità sono, infatti, pronte sulla rampa di lancio, la versione off-road, xQooder, la versione Qooder Facelift 2020 e Qooder USA Edition, la versione ispirata al mercato statunitense e che segnerà lo sbarco dell'azienda anche nel mercato statunitense nella seconda metà dell'anno. L'xQooder, che è il più estremo della gamma, presenta un frontale con una nuova linea protettiva per ospitare l'eHTS (Electronic Hydraulic Tilting System) con tecnologia multi-road, presente su anteriore e posteriore: il sistema assicura una migliore performance su tipici sentieri sterrati. La parte posteriore presenta un codino alto che conferisce al mezzo leggerezza e dinamismo. Da segnalare il serbatoio spostato dalla parte posteriore a quella centrale, per avere una maggiore stabilità, anche nella guida in piedi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie