Honda punta sull'elettrico per tutta la gamma entro il 2022

Impegno anche in soluzioni di ricarica, arriva suv Jazz Crosstar

Redazione ANSA ROMA

Honda punta decisamente sull'elettrico: nel corso di una conferenza in streaming, tenuta al posto di quella in programma al Salone di Ginevra, è stata annunciata la commercializzazione dei principali modelli entro il 2022 con tecnologia elettrificata. Il primo passo sarà l'inserimento in gamma della Honda e 100% elettrica e della nuova gamma Jazz con tecnologia ibrida. Nel biennio 2021-2022 sarà la volta di altri quattro nuovi modelli elettrici, tra cui un SUV e un secondo veicolo completamente elettrico.

Tutti i nuovi modelli green e i prodotti per la gestione dell'energia saranno raggruppati nel logo 'Honda e:TECHNOLOGY'.

La Casa giapponese, infatti, non svilupperà soltanto nuove auto ma si sta impegnando anche per semplificare le soluzioni di ricarica di auto EV. Da qui, il primo servizio commerciale di gestione dell'energia, che verrà lanciato sul mercato nel 2020 con il nuovo brand "e:PROGRESS" che consentirà ai clienti di auto EV di sfruttare i prezzi dell'energia elettrica nelle fasce orarie più convenienti, ottimizzando l'uso delle fonti rinnovabili. Nel corso della conferenza, poi, Honda ha annunciato che tutti i nuovi modelli in gamma saranno dotati di sistemi di infotainment intuitivi e di connettività avanzata grazie all'app per smartphone My Honda+ che permette di restare connessi all'auto anche da remoto, oltre che della funzione E-Call di serie per contattare l'assistenza stradale e dell'Assistente Personale Honda, un sistema di intelligenza artificiale (AI) di ultima generazione lanciato in anteprima sulla Honda e.

La gamma Jazz, disponibile dall'estate 2020, sarà disponibile con la sola motorizzazione con tecnologia ibrida e:HEV con connettività di ultima generazione. Fa il suo esordio anche la variante SUV, la Jazz Crosstar.

Il sistema e:HEV di Honda prevede due motori elettrici compatti collegati ad un motore a benzina i-VTEC DOHC da 1.5 litri, una batteria agli ioni di litio e una trasmissione a rapporto fisso che si attiva tramite un'unità intelligente di controllo della potenza (PCU). La potenza del sistema ibrido è di 109 CV/80 kW, in grado di far scattare la Jazz da 0 a 100 km/h in appena 9,4 secondi, alla velocità massima di 175 km/h.

Per la variante Crosstar i tempi da 0 a 100km/h sono di 9,9 secondi, con una velocità massima di 173 km/h. Il sistema ibrido produce emissioni dichiarate di CO2 a partire da 102 g/km (WLTP) e consumi da 4,5 l/100 km (WLTP) su Jazz, mentre la versione Crosstar ha livelli di emissioni di 110 g/km di CO2(WLTP) e consumi di 4,8 l/100 km (WLTP).

Per quanto riguarda il servizio commerciale di gestione dell'energia con tariffe europee flessibili per i clienti di auto EV, sarà offerto attraverso il brand "e:PROGRESS" e consentirà ai clienti di caricare l'auto optando per le fonti rinnovabili e scegliendo le fasce orarie più convenienti. E' realizzato in collaborazione con Moixa, azienda specializzata nel campo dell'immagazzinamento e della ricarica intelligente, e con Vattenfall, fornitore di energia leader in Europa.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie