ANSAcom
ANSAcom

Eicma, moto mai viste, la rassegna più grande al mondo

Innovazione e nuova mobilità per settore in crescita

ANSAcom

MILANO - Più che centenaria, ma tutta rivolta al nuovo. La 74/ma edizione dell'Esposizione internazionale ciclo e motociclo, la rassegna di settore più grande al mondo (1078 espositori da 38 paesi, il 48% dall'estero) si ripresenta alla Fiera di Milano a Rho ricca di novità e pronta a battere l'ennesimo record in fatto di superficie, espositori e visitatori. Ma anche a fare tendenza, a dettare nuovi modelli e regole per la mobilità del futuro e per la sicurezza. Eicma 2016 è pure l'edizione più digitale di sempre e la prima fiera in Italia a integrare tre canali diversi (app, sito web e dispositivi interattivi) attraverso i quali ogni espositore potrà veicolare contenuti ai visitatori che avranno attivato l'app EicmaLive.
'Moto mai viste' - dall'8 al 13 novembre - mantiene comunque tutto lo standard di eccellenza di Eicma a partire dalla presenza di tutti i top brand del settore 2 ruote, delle tradizionali aree speciali EICMA Custom e Area Sicurezza, dell'arena esterna MotoLive, oltre a importanti ritorni come il Temporary Bikers Shop e novità come le nuove aree Eicma E-Bike e Eicma Start up e Innovazione. E poi, come è tradizione ormai a Milano per tutte le grandi rassegne sotto i riflettori del mondo, dalla moda al mobile, anche le motociclette evadono dai recinti dell'esposizione e partono alla conquista della città con un ricco programma di fuorisalone che coinvolge tutta Milano.
"Anche quest'anno Eicma è un' occasione straordinaria per celebrare un settore che ha sempre partecipato da protagonista al sistema produttivo italiano e che ha contribuito a rendere famoso e autorevole il nome del nostro Paese all'estero - spiega Antonello Montante, presidente di EICMA -. L'Esposizione si rinnova completamente dando molto più spazio all'innovazione, ai giovani talenti e alla nuova mobilità. L'obiettivo è quello di essere riconosciuti non solo come piattaforma ideale per le imprese delle 2 ruote, ma come vero e proprio incubatore di nuove tendenze e solida leva per le giovani generazioni di imprenditori". 'Moto mai viste' insomma. Il nuovo corso di Eicma si inserisce poi in un momento positivo per i numeri del settore delle due ruote a motore e delle bici elettriche. Nel 2015 le immatricolazioni avevano mostrato una sensibile inversione di tendenza chiudendo con un +9,5%, dopo aver toccato il minimo nel 2013 e un timido +1,5% nel 2014. Nel primo trimestre del 2016 una ripresa a due cifre: +18% per i veicoli di cilindrata superiore ai 50cc. Ancora una volta le moto trainano la crescita con un +24%, mentre gli scooter aumentano del 14,5%. Nel settore delle biciclette, stabili le vendite a 1,6 milioni di pezzi. Il vero boom è rappresentato dalle E-bike. Nel 2015 sono state vendute 56.189 bici a pedalata assistita, raddoppiati anche i numeri della produzione italiana arrivata a 16.000 pezzi nel 2015 e positivo l'export che vola ad un +166,9%.
E proprio all'E-Bike Eicma dedica un'area speciale con una pista esterna per i test. Confermata anche per quest'anno "Occhio alle due ruote" la campagna per la sicurezza stradale organizzata da Confindustria e Ancma col Ministero dei Trasporti. La passione per le moto arriva poi in città con la Settimana della moto con tutta una serie di iniziative che animeranno le vie del quadrilatero della moda e l'Isola, il quartiere per antonomasia dedicato ai motociclisti.

In collaborazione con:
Speciale Eicma

Archiviato in


Modifica consenso Cookie