Nissan Qashqai: crescono dinamismo e tecnologia

La protagonista della prova di Ansa Motori migliora a 360 gradi

Alessandro Pinto ROMA

Dopo oltre oltre tre milioni di esemplari venduti in Europa e cinque nel mondo, la terza generazione di Nissan Qashqai continua a crescere per rimanere protagonista nella fascia dei Crossover di taglia media.
    Nuova Qashqai ricomincia a scrivere la storia di un segmento che ha contribuito a rendere popolare a partire dal 2006, oggi tra i più folti e competitivi. Lo fa con le credenziali di un nome conosciuto, unito ai benefici derivanti da una piattaforma tecnica di livello superiore, un approccio moderno alla connettività e motorizzazioni esclusivamente elettrificate.

    La protagonista della prova di ANSA Motori monta il mild-hybrid 1.3 DiG-T da 140 Cv, con cambio manuale e trazione anteriore. La gamma include anche una versione da 158 Cv, con trazione anteriore e integrale, oltre alla disponibilità di un cambio automatico Xtronic a variazione continua. Nuova Qashqai è il primo modello dell'alleanza Renault-Nissan a poggiare sulla piattaforma modulare Cmf-C, che ha una rigidità superiore del 47% rispetto alla precedente, oltre ad essere più leggera per l'utilizzo abbondante di acciaio ad altissima resistenza.
    Il look decisamente più dinamico e filante nasconde i 35 mm in più di lunghezza della carrozzeria, che si ferma a quota 4.425 mm. Senza alcun sacrificio sull'agilità, la maggiore lunghezza si sposa con più spazio all'interno dell'abitacolo, tanto per gli occupanti quanto per la capacità di carico. Il bagagliaio da 504 litri di capacità minima è ai vertici della categoria, con lo spazio ben sfruttabile grazie alle forme regolari. La soglia di carico leggermente alta viene compensata dal pavimento che può essere regolato su due livelli. Non mancano l'apertura automatica del portellone, una presa da 12 V, una tasca con fascia elastica ed un altro piccolo vano laterale.
    La precedente strumentazione analogica è stata sostituita da un cockpit completamente digitale, con display da 12,3" dietro il volante, Head-Up Display da 10,8", oltre ad un ulteriore schermo da 9" dedicato all'infotainment. Fluido e facile da gestire, offre anche la compatibilità con i dispositivi Google Assistant e Amazon Alexa, oltre a supportare diverse funzioni gestibili dall'app NissanConnect Services.
    Il cerchio tecnologico si chiude con una dotazione adas all'avanguardia rappresentata dal ProPilot, in grado di azionare i freni se rileva un ostacolo in movimento nelle vicinanze, da sommare alle funzioni predittive capaci di capire, attraverso il radar, i pericoli derivanti da ostacoli improvvisi. Il pacchetto adas include inoltre tutti i sistemi necessari ai requisiti validi per il secondo livello di guida autonoma.
    L'evoluzione del design e dei sistemi elettronici si sposa con un comportamento su strada decisamente più maturo. Basta poco, infatti, per percepire il salto generazionale e la buona sinergia tra il motore ibrido da 140 Cv con il cambio manuale a sei rapporti, preciso negli innesti e assistito da una frizione molto progressiva. Le qualità dell'assetto premiano il comfort assoluto sulle asperità stradali, senza penalizzare gli inserimenti in curva grazie al contenimento del rollio. La leggerezza dello sterzo, invece, non interferisce nella sensazione di sicurezza alle andature sostenute e si fa apprezzare nelle manovre in città. Qualità che permettono alla terza serie di Qashqai di muoversi nel contesto urbano con disinvoltura, anche grazie ad una buona reattività in accelerazione.
    Impeccabile l'insonorizzazione, al netto di qualche fruscio laterale percepibile in autostrada. La nuova Nissan Qashqai in sei allestimenti: Visia, Acenta, Business, N-Connecta, Tekna e Tekna+, tutte equipaggiate con motore benzina Dig-T 1.3 Mild Hybrid, da 140 e 158 Cv. La versione entry-level parte da 25.500 euro per la versione Visia, con motore mild hybrid 140 Cv, 2WD e cambio manuale a 6 rapporti.
    La versione avuta in prova, nel ricco allestimento Tekna, parte invece da 33.800 euro. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie