Scrambler Ducati, la 'carica' dei 100mila in tutto il mondo

Cresce la comunità internazionale di appassionati e possessori

Redazione ANSA MILANO

 Sono 100.000 gli Scrambler consegnati agli appassionati della Land of Joy in tutto il mondo. Il traguardo importante è stato raggiunto proprio nell'anno in cui si celebrano i sessant'anni dalla nascita del primo storico modello della casa di Borgo Panigale. Ducati ha rilanciato il progetto Scrambler nel 2015, prendendo tutti gli ingredienti della moto originale degli anni '60 e dando vita a un nuovo mondo, definito Land of Joy.
    Storicamente realizzato su richiesta dei fratelli Berliner, importatori Ducati per gli Stati Uniti negli anni '60, che volevano un modello che si adattasse ai gusti dei motociclisti americani, il primo Scrambler entrò in produzione nel 1962 e ne uscì nel 1975. La moto ebbe grande successo grazie alle sue caratteristiche tecniche ma soprattutto grazie a uno stile e un'attitudine in grado di incarnare lo spirito anticonformista e ribelle di quegli anni.
    Tante sono anche le interpretazioni proposte da Ducati a partire dal 2015, a partire dalla prima Scrambler Icon nelle versioni Urban Enduro, Full Throttle, Street Classic e Classic, alle quali si sono poi aggiunte la Mach 2.0, l'edizione limitata Italia Independent, la Flat Track PRO, la Cafè Racer, la Desert Sled, la Sixty2 e la Icon Dark. A completare la famiglia della Land of Joy le ultime arrivate 1100 Tribute PRO, Urban Motard e Nightshift.
    Per celebrare l'importante anniversario e i traguardi raggiunti, Scrambler Ducati ha anche collaborato con Carrera Eyewear, già Partner Ufficiale di Ducati Corse per la Collezione Eyewear, per realizzare un occhiale da sole creato per l'occasione in edizione limitata di soli 60 pezzi.  
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie