Volvo, accordo con Waymo per guida autonoma servizio taxi

Obiettivo è arrivare all'utilizzo del driveless di livello 4

Redazione ANSA ROMA

Volvo utilizzerà la tecnologia Waymo per il servizio di taxi a guida autonoma: la casa di Göteborg ha annunciato una partnership con l'azienda tech americana per il sistema di guida autonoma Waymo Driver.

Nessun dettaglio su quando o dove sarà offerto il servizio è stato fornito durante l'annuncio di Volvo, sebbene la casa automobilistica abbia affermato che il servizio funzionerà con capacità di guida autonoma di livello 4.

Il livello 4 della scala di capacità di guida autonoma significa che un veicolo può funzionare senza la necessità di un conducente per periodi di tempo prolungati, anche se solo in condizioni specifiche. Tali condizioni includono in genere aree geografiche recintate con dati cartografici dettagliati disponibili e condizioni meteorologiche miti.

L'obiettivo finale è un'auto di livello 5, che sarà in grado di funzionare allo stesso livello di un essere umano. Volvo ha presentato in anteprima un'auto del genere nel 2018 con il suo concept 360c, che è stato progettato specificamente pensando alla guida driveless.

L'accordo di Volvo con Waymo si estende anche ai marchi gemelli Polestar e Lynk & Co. Volvo intanto sta ancora sviluppando la propria tecnologia di guida autonoma che potrebbe essere disponibile sulle vetture svedesi già dal prossimo anno. Si prevede che tra le tecnologie potrebbe esserci anche un sistema a guida autonoma per le autostrade.

Volvo non è la prima casa automobilistica a collaborare con Waymo. L'Alleanza Renault Nissan Mitsubishi ha stretto una partnership simile con Waymo già dallo scorso giugno. Waymo ha anche utilizzato Fiat Chrysler Automobiles e Jaguar per la fornitura di veicoli per le sue esigenze. Il marchio svedese fornisce già dei veicoli a Uber, la società americana di taxi privatiche lavora in proprio nel campo dell'automazione e che sta sperimentando soluzioni driverless.

''Questa partnership chiave con Volvo Car Group aiuta a preparare il percorso verso l'implementazione del Waymo Driver all'estero nei prossimi, e rappresenta un'importante pietra miliare nel settore dei veicoli autonomi altamente competitivi'', ha affermato Adam Frost, Chief Automotive Officer di Waymo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie