Bugatti centenaria sbanca concorso d'eleganza La Dolce Vita

Manifestazione dedicata a centenario nascita Federico Fellini

Redazione ANSA ROMA

 Una Bugatti centenaria ha letteralmente sbancato il Concorso di eleganza per auto storiche "La Dolce Vita", organizzato in onore del centenario della nascita di Federico Fellini dal Circuito Storico Santa Marinella e che si è svolto lo scorso week end.

Il premio "Best in Show" è infatti andato ad una rara T13 del 1920, guidata Da Franco Majno: un'auto che ha lanciato un secolo fa il marchio francese nel mondo dell'automobilismo sportivo e che oggi appare quasi commovente nella sua arcaica semplicità.

Il Trofeo è stato organizzato non solo per celebrare Fellini ma anche per valorizzare il patrimonio culturale della regione che si distende dal Castello di Santa Severa, attiguo a Santa Marinella, fino al Castello Orsini Odescalchi di Bracciano, sulle cui strade furono girate le famose scene del film "Il sorpasso" con Vittorio Gassman alla guida della sua Aurelia B24 spider (un modello analogo ha partecipato alla gara di eleganza).

Una quarantina le auto che hanno animato la manifestazione e le votazioni alle quali ha concorso anche il pubblico locale.

Tra le vetture premiate nelle rispettive categorie una Jaguar SS 100, una Balilla Coppa d'Oro del 1936, una Cisitalia 202.

I concorsi d'eleganza in questo momento si sono trasformati un po' nella nuova frontiera dell'automobilismo storico: in questa occasione si sono viste molte "barchette", cioè le vetture sport scoperte (da cui il nome) che rappresentarono tra il 1927 e il 1957 la spina dorsale della velocità nelle gare su strada, tra cui soprattutto la 1000 Miglia. Presenti al concorso vetture sport molto rare come Ermini, Stanguellini, Bandini, Taraschi, Osca.

Per il quarto anno consecutivo l'evento si è svolto in sostegno dell'Ospedale pediatrico Bambino Gesù, con l'appoggio della nuova campagna sociale "Abbraccia la ricerca": un progetto a supporto della ricerca scientifica sulle possibili conseguenze del Covid sui neonati e sui bambini e per l'implementazione di tecnologie e apparecchiature mediche essenziali.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie