Moda

Versace, un nuovo mondo di colori sgargianti

Conchiglie, meduse, stelle marine in show per dipendenti azienda

Moda: Versace, un nuovo mondo di colori sgargianti © ANSA
  • di Gioia Giudici
  • MILANO
  • 26 settembre 2020
  • 09:39

Benvenuti a Versacepolis, l'immaginaria città sommersa dove Donatella Versace ambienta la sfilata della collezione per la prossima estate, tra rovine di templi, colonne rovesciate e effigi della Medusa sullo sfondo.
    In sala, al posto del solito pubblico di celebrities, giornalisti e compratori, ci sono i dipendenti della maison.
    Inizialmente, infatti, lo show era stato progettato come una sfilata normale, "tuttavia, dopo un'attenta riflessione, - racconta Donatella Versace - abbiamo deciso di farlo a porte chiuse. Una sfilata Versace però è anche uno show e senza pubblico sentivo che mancava qualcosa. Le persone hanno lavorato così duramente per questa collezione, non solo disegnando i look, ma anche creando un'incredibile scenografia sottomarina.
    Per questo ho pensato che fosse l'occasione perfetta per regalare una bellissima esperienza a tutte quelle persone fantastiche che hanno lavorato con me per renderlo possibile". A tutti i dipendenti - precisa la maison - è stata offerta la possibilità di effettuare un tampone per il Covid, e tutti i presenti alla sfilata hanno acconsentito ad "attenersi a tutte le misure di sicurezza per garantire una location sana e sicura".
    Dalla realtà di oggi, fatta di test e mascherine, lo show trasporta il pubblico in un'altra dimensione: "Ho voluto creare - spiega la stilista - qualcosa di dirompente, qualcosa che potesse essere in sintonia con ciò che è cambiato dentro tutti noi. Per me ha significato sognare un nuovo mondo. Un mondo fatto di colori sgargianti e creature fantastiche, nel quale possiamo tutti coesistere pacificamente. Questa collezione ha un'anima divertente ed è ottimista, sognatrice, allegra. Questi sono abiti che portano gioia".
    E sono i colori, le stampe, i decori a dare subito quell'energia che serve per guardare avanti: ecco gli abiti plissé arancioni o celesti, con la stampa d'archivio Tresor de la mer, che torna anche sui capi per lui, dalle camicie stampate portate con i completi dai toni brillanti ai bermuda abbinati alle maglie da surfista. E poi i tubini che mettono in evidenza il seno, con gli orli a onda e i volant che si ispirano al movimento del mare. E il guizzo sexy tipico della maison, con i pantaloni gessati e le giacche che si aprono su un fianco a mostrare la pelle nuda. Per la sera look da sirene, con reggiseni e bustier a conchiglia, incrostati di gemme preziose, e abiti di seta scivolata, con le stelle marine ricamate e intarsiate che tornano, come contrappunto, sul rever della giacca da smoking di lui, portata con i bermuda.
    E non poteva che chiamarsi Medusa la nuova borsa del brand, proposta in una serie di colori pop e con tracolla caleidoscopica. Un'iniezione di colore per guardare al futuro - è il messaggio della sfilata - con ottimismo e speranza.
   

  • di Gioia Giudici
  • MILANO
  • 26 settembre 2020
  • 09:39

Condividi la notizia

Vai al Canale: ANSA2030
Modifica consenso Cookie