1800 studenti a Imun, simulando l'Assemblea delle Nazioni Unite

Per 4 giorni i ragazzi vestono i panni dei diplomatici

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 22 NOV - Ha ripreso a pieno ritmo, con due sessioni a cavallo tra il 2022 e il 2023, la dodicesima edizione di Imun, la simulazione delle sedute dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite che vede la partecipazione di circa 1800 studenti delle scuole medie superiori di tutta italia, organizzata da United Network Europa, la più grande organizzazione europea che sviluppa e promuove percorsi innovativi di alta formazione per i giovani.
    Per 4 giorni i ragazzi vestiranno i panni dei diplomatici, rappresentando i Paesi membri delle Nazioni Unite; seguendone le regole si divideranno in commissioni tematiche e discuteranno, in lingua inglese, dei topic che fanno parte dell'agenda globale dell'Onu e che pensano al futuro del pianeta.
    Saranno affrontati temi che riguardano l'uso delle armi di distruzioni di massa; l'impatto e la sostenibilità dei mercati digitali e delle criptovalute; la violenza ai danni di giornalisti e il diritto all'informazione libera; la nuova colonizzazione dei paesi sviluppati sui paesi in via di sviluppo; la cooperazione internazionale nella estradizione di terroristi; l'educazione dei minori in zone di guerra; i disagi degli apolidi; la leadership delle donne in politica.
    Il filo conduttore che accompagna lo spirito didattico di Imun in questa ottava edizione è "Education: Empowering Sustainability, Connecting Humans".
    L'obiettivo è quello di sottolineare il ruolo dell'istruzione nel sensibilizzare i più giovani al tema della sostenibilità, declinata non soltanto sulla conservazione ambientale, ma anche sui temi della giustizia sociale e della sicurezza economica.
    Il primo appuntamento si svolgerà dal 22 al 25 novembre 2022 in due sedi romane: al Cinema The Space (piazza della Repubblica 43-45) e al Centro Congressi Cavour (via Cavour 50a).
    Il 25 novembre al Teatro Brancaccio di Roma si terrà la cerimonia di chiusura: una grande simulazione della plenary session al Palazzo di Vetro.
    Da sempre un evento entusiasmante durante il quale quasi duemila studenti si calano nei panni di ambasciatori Onu, illustrano le risoluzioni elaborate nelle commissioni tematiche e messe ai voti nell'Assemblea plenaria. Sarà presente Paolo Glisenti, Commissario Generale dell'Italia a Expo Osaka-Kansai 2025.
    E sarà Albe, il giovane cantautore scoperto nell'edizione 2021 di "Amici" a chiudere la kermesse del 25 novembre. Con le sue performance dinamiche, le sue ballad romantiche colorate di pop e la freschezza dei 23 anni, Albe è già una vera e propria star fra i giovanissimi.
    Il suo ultimo singolo, "Cado", nato dalla collaborazione con Luca D'Alessio, ha spopolato sul web dopo il successo di altri brani come "Giravolte", "Millevoci", "Karma".
    Il secondo appuntamento di Imun 2023 si svolgerà dal 24 al 27 gennaio nelle stesse sedi con la cerimonia di chiusura il 27 al Teatro Brancaccio di Roma, mentre nel resto del Paese si svolgeranno le sessioni regionali a Torino, Catania, Milano, Napoli, Palermo e Venezia.
    Come ogni anno, infine, Imun vola a New York dove ci sarà una simulazione internazionale, dal 2 al 4 marzo e dal 20 al 22 marzo, il Global Citizens Model United Nations (GCMUN), un evento che coinvolge centinaia di giovani.
    United Network applica il metodo didattico del Learning by Doing: un processo circolare di formazione che trasforma le conoscenze in vere e proprie competenze.
    E nel mondo: MUNER New York: GCMUN - Global Citizens Model United Nations primo turno simulazione: 2 - 4 marzo 2023 secondo turno simulazione: 20 - 22 marzo 2023 United Network Europa è un'organizzazione no profit, avente lo stato di NGO ufficialmente associata al "Department of Global Communication" (DGC) delle Nazioni Unite e con status consultivo speciale presso il Consiglio Economico e Sociale (ECOSOC) delle Nazioni Unite.
    È membro dello "United Nations Global Compact" nonché membro fondatore dello "United Nations Global Compact Network Italia".
    È la principale organizzazione europea che sviluppa e promuove percorsi innovativi di alta formazione per i giovani, al fine di individuare e valorizzare il talento attraverso esperienze internazionali, emozionanti ed innovative. Opera con il sostegno di enti pubblici e Istituzioni, tra cui il Ministero dell'Istruzione. L'Organizzazione cura i suoi eventi su tutto il suolo nazionale, in Europa e negli Stati Uniti d'America, coinvolgendo circa 10.000 studenti ogni anno. Promuove, insieme al Quotidiano La Repubblica e al Gruppo GEDI, Atlante - Italian Teacher Award, Premio Nazionale Insegnanti.
    I percorsi formativi sfruttano metodi didattici innovativi, finalizzati a sviluppare le competenze trasversali, le "soft skills" più richieste nel mondo del lavoro. Tra queste, le principali sono: team working; leadership; planning; public speaking; adaptability; self-confidence; communication; problem solving, independence. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA