Enoturismo Oltrepo' pavese, app interattiva anche per biker

Con mappe e percorsi cantine, e ristorazione Pavia portabandiera

Redazione ANSA ROMA

 Dopo il giro d'Italia dello scorso anno, parte in questi giorni una nuova vetrina online per l'Oltrepo' pavese che si presenta attraverso degustazioni virtuali guidate dal team della guida Golosaria, Paolo Massobrio e Marco Gatti, in tre appuntamenti dedicati alle eccellenze di territorio, dal riso al Sangue di Giuda, dalla Bonarda al Taleggio Dop e il salame tipo "Cresponetto" Varzi Dop dal colore rosso vivo per il vino utilizzato nell'impasto. E un'azione di valorizzazione delle tipicità della tavola della provincia di Pavia promossa per l'enoturismo e i viaggiatori del gusto, anche in bicicletta, che presto potranno trovare percorsi tra le cantine e gli artigiani in una app interattiva che segnala anche i luoghi di noleggio delle bike. Lo ha annunciato Armando Colombi in occasione della seconda degustazione online promossa da Regione Lombardia, Unioncamere Lombardia e Camera di Commercio di Pavia in collaborazione con Cia, Coldiretti e Confagricoltura di Pavia, oltre che Consorzio tutela Vini Oltrepo' Pavese, Distretto del Vino di qualità dell'Oltrepo' Pavese e Consorzio Club del Buttafuoco storico. Il programma prevede anche momenti di formazione e informazione ai ristoranti della provincia pavese per invitarli a mettere in carta i vini di territorio. "Il motto 'bere Oltrepo' a Pavia può sembrare riduttivo ma - per Carlo Veronese, direttore del Consorzio tutela Vini Oltrepo' Pavese - Pavia deve essere portabandiera.

Guai a quel prodotto dell'enogastronomia che gira per il mondo e non c'è sul territorio di produzione. Sarebbe un buco nell'acqua". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie