Da gestione acqua piovana a pannelli fotovoltaici, scuola ecosostenibile nel Modenese

Progetto con Florim. Lucchese, aziende investano in istruzione

Redazione ANSA BOLOGNA

(ANSA) - BOLOGNA, 23 DIC - Sono terminati i lavori per realizzare la nuova Toddlers bilingual primary school a Formigine, in provincia di Modena, realizzata grazie alla collaborazione Siti B&T Group e di Florim spa società benefit, azienda attiva nella produzione di superfici ceramiche per l'edilizia. La struttura, ecosostenibile, dotata di un sistema di gestione dell'acqua piovana e pannelli fotovoltaici, con rivestimenti in grès, mosaici e ceramiche effetto legno, accoglierà i bambini in spazi ideati per favorire l'apprendimento in italiano e in inglese.

Florim ha contribuito anche a dare forma al progetto architettonico."Abbiamo accolto con entusiasmo la proposta di supportare il progetto perché in grado di coniugare i concetti di bellezza, sostenibilità, innovazione, formazione dei giovani e il legame con il territorio - ha commentato il presidente Claudio Lucchese - una buona istruzione è fondamentale non solo per un aumento delle competenze dei bambini, ma anche per lo sviluppo della personalità, dei valori e del senso civico.

Elementi che impattano sulla comunità e sul nostro Paese. E' importante - ha aggiunto - stimolare una crescente attenzione al tema della scuola anche da parte delle aziende. L'idea è coltivare, fin dai primi anni, il rispetto dell'essere umano e delle sue potenzialità investendo nella didattica innovativa e nelle strutture che preparano le risorse del futuro".

Il nuovo edificio "è un progetto all'avanguardia in linea con gli obiettivi dell'Agenda Onu 2030 - ha aggiunto il sindaco di Formigine Maria Costi - la sfida della sostenibilità è il fulcro di un impegno collettivo per il futuro". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie