Rifiuti: il Gruppo Iren investe sul recupero del poliuretano

Redazione ANSA TORINO

(ANSA) - TORINO, 18 GEN - Ogni anno si stima che in Italia vengano dismessi circa 5 milioni di materassi e ora, per la prima volta, potranno essere trasformati in materia prima seconda. E' una delle possibilità offerte dall'innovativa linea produttiva per il recupero di scarti industriali di poliuretano di ReMat, startup torinese con la quale Iren Ambiente ha siglato un contratto di investimento nell'ambito del programma IrenUp.

L'accordo prevede un finanziamento a sostegno della fase di acquisto e collaudo degli impianti per il recupero del poliuretano e della successiva produzione e commercializzazione del materiale riciclato. Fino ad oggi, infatti, gli scarti di poliuretano derivanti da lavorazioni industriali, dal settore automotive e dell'arredamento, venivano prevalentemente smaltiti in discarica o conferiti ai termovalorizzatori, così come avveniva per i materassi. La nuova linea di ReMat recupererà invece scarti industriali di poliuretano e, prima in Italia, trasformerà i materassi a fine vita in materia prima seconda con performance tecniche comparabili a quelle del poliuretano vergine. "L'investimento in ReMat - sottolinea il presidente Iren, Renato Boero - è coerente con la nostra strategia di Multicircle Economy focalizzata sull'uso consapevole ed efficiente delle risorse e sulla gestione integrata della filiera dei rifiuti". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie