Associazioni, ora piano nazionale ambizioso sulla Pac

(V. 'Agricoltura: Ue a Italia, clima...' delle 16:09)

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 18 DIC - "Le raccomandazioni della Commissione Ue sono oggi importanti perché spingono il nostro Governo a redigere un Piano Strategico Nazionale della Pac post 2020 ambizioso e aderente alle sfide del futuro, in grado di correggere in parte le posizioni arretrate fino ad ora assunte dall'Italia in sede europea sulle sfide ambientali e sociali della Pac". E' la posizione delle associazioni ambientaliste, del biologico o agricole riunite in Cambiamo agricoltura, sulle raccomandazioni per la Pac pubblicate oggi.

"Queste posizioni - ricordano le associazioni in base a quanto riferisce il Wwf - hanno contribuito alle decisioni del Parlamento Europeo e del Consiglio Agrifish sugli emendamenti che hanno indebolito i regolamenti presentati a giugno 2018 dall'allora commissario all'agricoltura Hogan, come dimostra l'analisi svolta dalla Coalizione CambiamoAgricoltura".

Le Associazioni auspicano che la Commissione, nel corso del trilogo, riporti i regolamenti della Pac sulla strada del Green Deal, come affermato lo scorso mercoledì dalla Presidente Von der Leyen nel corso della Eu Agricultural Outlook conference.

CambiamoAgricoltura informa anche di aver inviato due lettere ai ministri dell'Agricoltura, Teresa Bellanova, e dell'Ambiente, Sergio Costa, chiedendo "che il percorso di definizione del Piano Strategico Nazionale riparta al più presto con l'istituzione del tavolo di partenariato promesso, con un proattivo e caratterizzante contributo del Ministero dell'Ambiente in questo processo".

"Solo così - concludono le Associazioni - saremo certi che anche il nostro paese farà la sua parte per operare la necessaria transizione ecologica dell'attuale modello agricolo dominante ad uno in sintonia con il Green Deal europeo". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie