Enea, Lampedusa 'sentinella' europea di Co2 in aria e mare

Grazie a nuovi strumenti installati su Stazione osservazioni

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 13 GEN - A 30 anni dalla sua nascita, la stazione Enea di Osservazioni Climatiche dell'isola di Lampedusa diventa il primo sito 'sentinella' in Europa per il monitoraggio integrato del ciclo del carbonio in atmosfera e in mare, nell'ambito della rete di ricerca europea Icos alla quale partecipano centinaia di scienziati e ricercatori che operano in oltre 150 stazioni di 13 Paesi.

Lo rende noto l'ente pubblico di ricerca sul periodico on line Eneainform@ spiegando che nelle acque dell'isola siciliana, sono stati installati nuovi strumenti hi-tech che raccolgono informazioni e dati strategici sulla concentrazione della Co2 e sugli scambi tra atmosfera e oceano che vengono resi disponibili a oltre 200 organizzazioni scientifiche.

L'istallazione è stata realizzata nell'ambito del progetto Pro-Icos-Med, coordinato dal Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr) in collaborazione con Enea e Crea (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria) e finanziato con oltre 13 milioni di euro dal ministero dell'Università e della Ricerca. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA