Campania
  1. ANSA.it
  2. Campania
  3. L'Assemblea informa
  4. Sanità: Di Fenza,tolleranza zero contro aggressione a medici

Sanità: Di Fenza,tolleranza zero contro aggressione a medici

Capogruppo Moderati, non possiamo più consentire tutto questo.

(ANSA) - NAPOLI, 07 FEB - "Qualche giorno fa ho visitato la sede della Europe Service, associazione che si occupa di assistenza ed emergenza sanitaria con servizi di ambulanze private H24 a Napoli. Si tratta di una realtà consolidata che fornisce un grandissimo supporto alla sanità pubblica, infatti, consente gli spostamenti da e verso le strutture sanitarie di pazienti affetti da patologie croniche e di persone non autosufficienti e con mobilità limitata. Nel corso della visita ho interloquito con i vertici dell'Associazione che mi hanno manifestato la loro preoccupazione per lo spaventoso incremento di episodi di violenza ai danni degli operatori sanitari e gli attacchi contro le strutture e i mezzi di soccorso che avvengono nei Pronto Soccorso." Lo spiega in una nota il capogruppo dei Moderati al Consiglio regionale della Campania, Pasquale Di Fenza.
    "Gli episodi, anche se spesso non documentati da filmati, avvengono quotidianamente. Non possiamo più consentire tutto questo. È arrivato il momento di adottare ferme misure.
    Tolleranza zero nei confronti della violenza contro gli operatori sanitari sul posto di lavoro. Un paramedico mi ha riferito che sta persino valutando l'ipotesi di licenziarsi visto l'alto rischio di violenza che compromette la sua serenità. Ho più volte ribadito che nei Pronto Soccorso, al fine di arginare il problema, è necessaria la presenza dell'Esercito - spiega Di Fenza - pronto ad intervenire, a tutela dell'ordine pubblico e dell'incolumità dei lavoratori. Ogni attacco ad un infermiere, medico o paramedico è una sconfitta dello Stato, che dimostra di non essere in grado di assicurare protezione a chi lavora per salvare vite umane".
    "Rappresenta ancor più una sconfitta il fatto che le denunce presentate alle autorità competenti restino nei cassetti, senza alcun riscontro. Inoltre - conclude il capogruppo dei Moderati - oltre all'affidamento del servizio interno a privati bisogna regolamentare i rapporti con gli appaltatori fornendo delle chiare e precise indicazioni operative, in modo da creare una corretta turnazione di lavoro, sperando di evitare gli episodi di violenza". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA



      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere


      Modifica consenso Cookie