Campania

Sicurezza e lavoro: Hse Symposium, puntare sulla formazione

A Napoli in autunno confronto tra istituzioni e aziende

(ANSA) - NAPOLI, 27 LUG - Salute, sicurezza sul lavoro e ambiente ma anche innovazione, aggiornamento, formazione e spazio alle idee dei giovani ricercatori. È l'obiettivo dell'Hse Symposium (Health, safety and environment) di cui è annunciata la terza edizione per la fine di ottobre a Napoli. Evento organizzato dal Dipartimento di Sanità Pubblica dell'Università "Federico II", da Associazione Europea per la Prevenzione, con il supporto di Inail Campania, Ebilav e Fondolavoro, il simposio attiva, inoltre, i tre bandi sugli argomenti trattati (tra ricerca ed innovazione, ma anche un photocontest e una sezione dedicata agli short video).
    "Salute, ambiente e sicurezza - sottolinea Luigi D'Oriano, presidente di Ebilav - sono temi di grande attualità che, nonostante i significativi progressi realizzati nell'opera di prevenzione, risultano costantemente presenti nelle cronache quotidiane e, purtroppo, nei loro effetti più tragici". "Quella di Napoli - aggiunge Carlo Parrinello di Fondolavoro - è un'occasione di confronto necessaria per un mondo del lavoro in fermento, e per questo una particolare attenzione è dedicata al lavoro di ricerca e di innovazione, soprattutto a quello proposto dai giovani. Ad essi è stato riservato un 'concorso per idee' che mette in rete sull'argomento più di 20 università ed al quale sono destinate le borse di studio istituite da Ebilav e Fondolavoro".
    Il Simposio annuncia la sua terza edizione per il 29 e 30 ottobre al Secondo Policlinico, nella Scuola di Medicina e Chirurgia della Federico II, per "unire nuovamente allo stesso tavolo istituzioni e lavoratori, per formulare insieme proposte concrete di contrasto al drammatico fenomeno che grava sul complesso del nostro sistema sociale" come è stato rilevato oggi. "L'iniziativa - evidenzia Vincenzo Fuccillo, presidente di Assoprevenzione - unisce nelle assise le esperienze e le proposte dei massimi organismi nazionali, a partire dall'imprescindibile supporto dell'Inail Campania, che quest'anno figura tra i coorganizzatori, accogliendo poi gli interventi dei rappresentanti delle istituzioni pubbliche, degli Atenei, degli Ordini professionali, degli organismi di tutela e controllo nonché dei delegati di numerose aziende del settore".
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie