Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Gori (Ospedale Sacco), troppe infezioni da Hiv su giovani

ANSAcom

Gori (Ospedale Sacco), troppe infezioni da Hiv su giovani

ANSAcom

In collaborazione con Gilead

‘Dobbiamo prenderne atto e lavorare’

MILANO, 23 novembre 2023, 19:48

ANSAcom

ANSACheck

Andrea Gori, del dipartimento Malattie Infettive ospedale Luigi Sacco - RIPRODUZIONE RISERVATA

Andrea Gori, del dipartimento Malattie Infettive ospedale Luigi Sacco - RIPRODUZIONE RISERVATA
Andrea Gori, del dipartimento Malattie Infettive ospedale Luigi Sacco - RIPRODUZIONE RISERVATA

ANSAcom - In collaborazione con Gilead

“Abbiamo ancora troppe infezioni da Hiv sui giovani. Questi due anni di Covid sono stati anni difficili, tutte le attività che facevano le associazioni di volontariato si sono fermate o ridotte, l’offerta del test che era molto estesa si è ridotta molto. Dobbiamo recuperare un po’ il tempo perso”. È il messaggio che Andrea Gori, del dipartimento Malattie Infettive ospedale Luigi Sacco e presidente di Anlaids Lombardia, ha lanciato a margine della presentazione della nuova campagna ‘Hiv. Ne parliamo?’ promossa da Gilead Sciences con il patrocinio di 16 associazioni di pazienti, della Società italiana di malattie infettive e tropicali e dell’Italian conference on Aids and antiviral research (Icar). “Gli ultimi dati delle nuove infezioni pubblicate dall’Istituto superiore di sanità evidenziano ancora una diffusione troppo alta dell’infezione nei giovani e di questo dobbiamo prenderne atto e lavorare in questo senso”, ha concluso.

ANSAcom - In collaborazione con Gilead

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza