Sequi, 'ambasciatori come i giornalisti, contro disinformazione'

'Offriamo una percezione corretta della politica estera'

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 17 DIC - "Gli ambasciatori sono un po' come i giornalisti. L'informazione che entrambi come categorie eroghiamo è un antidoto contro i fenomeni di disinformazione".
    Lo ha detto l'Ambasciatore Ettore Sequi, Segretario generale della Farnesina, in un Forum ANSA.
    "Il ministero degli Esteri vuole essere un'avanguardia e porsi come strumento al servizio degli utenti, imprenditori, connazionali, soggetti interessati ad una percezione corretta della politica estera. Stiamo per lanciare una nuova direzione generale che si occuperà di diplomazia pubblica e cultura, con cui cercheremo di rendere ancora più coerente la comunicazione del ministero degli Esteri, sia attraverso i canali tradizionali sia attraverso una serie di strumenti che stiamo già utilizzando, come i social più innovativi - ha proseguito l'Ambasciatore Sequi -. Nei primi 9 mesi di quest'anno abbiamo prodotto circa 2.700 prodotti multimediali solo a Roma e la nostra rete ne ha prodotti circa 18mila. E abbiamo lanciato il nuovo sito, che ha permesso di aumentare negli ultimi mesi del 50% il numero di accessi". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA