Wef: studio, per obiettivi clima ridurre dazi e sussidi

Studio in vista Cop26

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 20 SET - Ridurre i dazi sulle importazioni beni meno inquinanti, aprire l'accesso alle nuove alla tecnologie in grado di rendere meno costose le produzioni 'green', eliminare gradualmente i sussidi all'industria dei combustibili fossili. Sono alcune delle azioni, in termini di politica commerciale, che "possono adattare li complessi sistema del commercio globale all'azione per il clima" secondo lo studio del World Economic Forum con Clifford Chance 'Delivering a Climate Trade Agenda: Industry Insights Report'.
    Lo studio, realizzato attraverso sei mesi d'interviste con aziende globali dei trasporti, energia, manifatturieri e beni di consumo, arriva in vista del meeting Cop26 e in contemporanea con il Sustainable Development Impact Summit del Wef, che sta lanciando un programma di dialogo pubblico-provato per promuovere il dialogo sulla transizione ecologica. Secondo il documento, "le imprese stanno attivamente perseguendo, o sono pronte a farlo, azioni per accelerare programmi di riduzione delle emissioni e la politica commerciale può accelerare questo passaggio".
    Tuttavia - si legge - è necessario che ad adattarsi agli obiettivi di decarbonizzazione sia il sistema del commercio internazionale. Le azioni-chiave che, secondo le aziende, le autorità dovrebbero intraprendere includono anche "il sostegno al commercio di servizi digitali e legati al clima", un'azione per "incoraggiare" un'agricoltura attenta al cambiamento climatico, allineare gli accordi commerciali agli impegni dei Paesi sul clima, facilitare gli investimenti green. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA