Festival dell'economia civile, come evitare il knockdown

Costa, al Covid non deve seguire una tragedia ambientale

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 18 MAG - Davanti a un'epidemia che rischia di mettere sul lastrico centinaia di migliaia di famiglie, il Festival Nazionale dell'Economia Civile rilancia l'appello ad affrontare gli squilibri del nostro sistema economico nel webinar "Dal Lockdown al knockdown?". L'incontro prepara la strada al Festival che si svolgerà a Firenze, dal 25 al 27 settembre 2020.
    La tragedia del coronavirus, ha dichiarato nel suo intervento il ministro dell'Ambiente, Sergio Costa, "non deve essere seguita da una nuova tragedia ambientale. Dobbiamo prendere nota di quanto successo per cambiare il paradigma dell'ambiente".
    "Non è vero, infatti, che la ripresa economica sia necessariamente in contrasto con la tutela dell'ambiente. Ovvio - ha proseguito il Ministro - che la convivenza tra i due fattori deve essere regolamentata". "Le aree di squilibro del nostro sistema - ha dichiarato il direttore del Festival Nazionale dell'Economia Civile e co-fondatore Next, Leonardo Becchetti - sono tutte correlate e se le affrontiamo separatamente, avremo inevitabilmente dei problemi. Oggi questa epidemia ci lancia un campanello di allarme: parlare di rischi ambientali ed economici non è da radical chic".
    Nato da un'idea di Federcasse (l'Associazione Nazionale delle Banche di Credito Cooperativo, Casse Rurali, Casse Raiffeisen) che lo promuove insieme a Confcooperative, organizzato e progettato con NeXt (Nuova Economia Per Tutti) e Sec (Scuola di Economia Civile) e con il contributo di Fondosviluppo, il Festival ha l'obiettivo di rendere concreti e connessi tra loro i modelli di sviluppo sostenibile in Italia. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA