Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Togni (Anev), illegittima moratoria dell'eolico in Sardegna

Togni (Anev), illegittima moratoria dell'eolico in Sardegna

"Si possono bocciare gli impianti, non dire che non si fanno"

RIMINI, 29 febbraio 2024, 13:08

Redazione ANSA

ANSACheck
-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA

La moratoria sui nuovi impianti eolici in Sardegna, annunciata dalla presidente eletta Alessandra Todde, "sarebbe un atto che è sempre stato ritenuto illegittimo. Non è consentito dalla normativa fare moratorie su queste attività. Le autorizzazioni seguono un processo amministrativo fissato dalla legge. Si possono bocciare gli impianti, ma non si può dire da oggi non si possono fare". Lo ha detto all'ANSA il presidente dell'associazione delle imprese dell'eolico, Simone Togni, alla fiera delle rinnovabili Key a Rimini.
    L'annuncio della presidente eletta della Sardegna per Togni "è un film già visto. La Regione, parlo della precedente giunta, non ha agevolato lo sviluppo delle rinnovabili. Sono state tutte ferme in questi anni. Non mi sento di fare una valutazione su una dichiarazione, aspettiamo che vengano fatti degli atti. Noi siamo sempre rispettosi delle decisioni di chi sta al governo.
    Vedremo quali provvedimenti andrà a prendere e li valuteremo".
    "Le rinnovabili si possono bloccare in tanti modi - ha aggiunto il presidente dell'Anev -. Si possono bloccare dicendo di volerle fare e poi non rilasciando i pareri positivi, lo vediamo in tante regioni. La nuova presidente con la sua giunta potrà definire dei criteri nuovi, ai quali gli operatori si adegueranno. In Saredegna non si facevano prima gli impianti di rinnovabili, non si faranno anche dopo. E' un peccato per quella terra, che ancora immagina id inseguire la chimera dell'hub del gas, che non solo non porterà ricchezza, ma non consentirà uno sviluppo sostenibile di quella regione".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza