Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Legambiente,154 comunità di autoconsumo elettrico in Italia

Legambiente,154 comunità di autoconsumo elettrico in Italia

Il maggior numero in Piemonte, Veneto e Trentino Alto Adige

RIMINI, 29 febbraio 2024, 11:33

Redazione ANSA

ANSACheck
-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

Sono 154 le forme di energia condivisa realizzate in Italia, tra comunità energetiche rinnovabili (Cer) e configurazioni di autoconsumo collettivo.
    Sulle 67 configurazioni realizzate a fine 2023, Piemonte, Veneto e Trentino-Alto Adige sono le regioni con il più alto numero.
    Sono alcuni dei dati emersi dal rapporto di Legambiente "Le Comunità energetiche rinnovabili in Italia", presentato alla fiera delle rinnovabili Key a Rimini.
    Secondo Legambiente, si tratta di un numero importante, considerando i ritardi burocratici e normativi. Ma gli impianti avrebbero potuto essere molto più alti, almeno 400 stando alle stime dell'associazione ambientalista realizzate grazie al contributo di diverse realtà diverse (Aess, Caritas, Become, il programma NextAppenino, AzzeroCo2, ènostra, Legacoop, Enel X, il Comune di Roma, La Sapienza, Regalgrid, Fondazione con il Sud, Banco dell'Energia).
    Tra le realtà che si potevano sviluppare in questi anni, e che ora grazie al Decreto Cer da poco approvato potranno sorgere, Legambiente cita le 15 possibili Comunità energetiche portate avanti dalla Caritas, i 55 progetti di ènostra e i 105 del programma Nextappennino, le 25 Cer della campagna Become di Legambiente, KyotoClub, AzzeroCO2 per i Piccoli Comuni. Riguardo il progetto BeCome oggi sono stati anche presentati i primi 15 studi di fattibilità con cui si sono superati i 3 Mw di impianti fotovoltaici ipotizzati.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza