LaLiga: poker del Real Madrid al Valladolid

Vittorie in trasferta anche per Valencia, Betis e Villarreal. Manita Siviglia

Il Real Madrid ha vinto 4-1 in casa del Real Valladolid con una doppietta di Benzema e reti di Varane e Modric. Le merengues, che erano andate in svantaggio per un gol di Tuhami, salgono a 51 punti, -12 dal Barcellona capolista, e a -5 dall'Atletico. Manita del Siviglia la Real Sociedad e sesto posto per gli andalusi a -1 dall'Alaves ed aa +1 dal Valencia che è andato a vincere 3-2 in casa del Girona. Vittorie in trasferta anche per Betis e Villarreal.

Il Barcellona prosegue la propria corsa verso il quarto titolo spagnolo degli ultimi cinque anni. I blaugrana guidati da Ernesto Valverde hanno battuto per 3-1 al Camp Nou il modesto Rayo Vallecano, penultimo in classifica della Liga, nell'anticipo della 27/a giornata. Gli ospiti erano addirittura passati in vantaggio con un gran gol di De Tomas dopo 24', ma sono stati raggiunti prima della conclusione del primo tempo da Gerard Piqué, di testa, su punizione di Messi (38'). Nella ripresa lo stesso Messi su rigore (indiscutibile fallo su Nelson Semedo) al 6' ha portato avanti i suoi, quindi Suarez - servito da Ivan Rakitic - al 37' ha chiuso i conti. Con questo successo, il 18/o in campionato, il Barca torna a +7 (63 punti contro 56) sull'Atletico Madrid che ha battuto in casa (1-0) il Leganes con un gol di Saul Niguez.

 

Il quadro della 27/ma giornata (RISULTATI E CLASSIFICA)

  • Athletic-Espanyol 1-1
  • Alavés-Eibar 2-1
  • Atlético Madrid-Leganés 1-0
  • Barcellona-Rayo Vallecano 3-1
  • Getafe-Huesca 2-1
  • Celta Vigo-Betis 0-1
  • Girona-València 2-3
  • Siviglia-Real Sociedad 5-2
    Levante-Villarreal 0-2 
  • Valladolid-Real Madrid 1-4

L'Atletico Madrid si avvicina alla sfida contro la Juventus, valida per il ritorno degli ottavi di Champions e in programma a Torino martedì sera (alle 21), battendo per 1-0 il Leganes allenato da Maurizio Pellegrino, che occupa il 13/o posto nella classifica della Liga. La squadra di Diego Simeone ha dovuto faticare abbastanza, in questa 27/a giornata, per avere ragione di Reyes e compagni e c'è voluto un rigore concesso dall'arbitro Antonio Mateu Lahoz al 5' della ripresa per permettere ai padroni di casa di sbloccare il punteggio: dal dischetto Saul Niguez si è prima fatto respingere un tiro debole dal portiere Lunin, poi ha ribadito in rete, regalando il successo ai compagni. Una traversa colpita poco dopo, al 7', dal centrocampista tuttofare Thomas ha suggellato il successo dei 'Colchoneros', che adesso vedono il Barcellona distante 'solo' 4 punti; i blaugrana, però, saranno in campo alle 18,30 in casa contro il modesto Rayo Vallecano e possono allungare nuovamente la classifica. Simeone ha schierato il solito 4-4-2, dando spazio a Kalinic in attacco al fianco di Griezmann e facendo riposare Alvaro Morata, che contro la Juve sostituirà lo squalificato Diego Costa. In difesa ha inserito, da destra verso sinistra, Arias, Gimenez, Savic (al posto di Godin) e Solano, con Correa, Rodri, Thomas e Vitolo a centrocampo. Juanfran, Lemar e lo stesso autore del gol Niguez hanno trovato spazio nel corso di un match che i 'colchoneros' hanno chiuso senza spremersi troppo, badando più che altro a controllare la situazione e con la testa al match di Torino. Il minimo sindacale ha partorito il massimo in una di quelle partita nelle quali la squadra sulla carta più forte ha tutto da perdere. Soprattutto a soli tre giorni da un verdetto di Champions.

 

 

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA