Pakistan: talebani rivendicato attentato

Tra le vittime anche il leader di un partito dichiarato nemico

(ANSA) - ROMA, 11 LUG - I talebani del Pakistan hanno rivendicato la responsabilità dell'attentato suicida di martedì sera a Peshawar in cui sono morte 20 persone e altre 60 sono rimaste ferite. Tra le vittime anche Haroon Bilour, un leader dell'Anp, partito nazionalista pashtun. Poiché il partito è dichiarato nemico dei talebani, nella rivendicazione un loro portavoce ha avvertito che "le persone comuni dovrebbero rimanere lontane dalle riunioni del partito e da altri raduni".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA