Borsa: Aim, con bonus debutti triplicati

Lambiase (Itc), decreto Governo può generare 180 nuove Ipo

Il Mercato Alternativo dei Capitali di Borsa Italiana (Aim), attivo dal 1 marzo 2012, ha superato le 100 società e, grazie al 'bonus quotazione' previsto dalla Legge di Bliancio del 2018, oggetto del decreto attuativo sul credito d'imposta pubblicato lo scorso 18 giugno, punta a "180 nuove Ipo entro il 2020". Lo afferma - interpellata dall'ANSA - Anna Lambiase, amministratore delegato di IR Top Consulting, advisor finanziario per la quotazione delle Pmi su Aim, che ha collaborato con il Governo alla definizione della norma sul credito d'imposta. Di ieri è il debutto di Esautomation, la 104/a società di Aim, che ha guadagnato in un sol giorno il 39,66% a 4,05 euro, mentre entro la fine dell'estate è previsto lo sbarco di TheSpac, la nuova società di scopo promossa dagli imprenditori Marco Galateri di Genola e Vitaliano Borromeo con l'avvocato Giovanni Lega, che ha presentato ieri a Borsa Italiana la comunicazione ad Aim e inizierà il collocamento dei titoli lunedì tra gli investitori istituzionali.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who