DIRETTA MONDIALI

23/6 - 14:00
Belgio -
Tunisia -
23/6 - 17:00
Corea -
Messico -
23/6 - 20:00
Germania -
Svezia -
L'Albo d'oro
  • 1930
  • 1934
  • 1938
  • 1950
  • 1954
  • 1958
  • 1962
  • 1966
  • 1970
  • 1974
  • 1978
  • 1982
  • 1986
  • 1990
  • 1994
  • 1998
  • 2002
  • 2006
  • 2010
  • 2014

Iran

Iran (foto: EPA)

Iran

Da cenerentola a mina vagante

E' una delle cenerentole del Mondiale ma è stata addirittura la seconda nazionale a qualificarsi per la rassegna iridata. E' l'Iran allenato dal portoghese Carlos Queiroz che si è garantito il pass per la Russia con addirittura due gare d'anticipo sul termine del terzo round dei gironi. Ha vinto 6 delle prime 8 gare pareggiando solo con Siria e Cina e vincendo il gruppo senza problemi. Nel turno precedente aveva dominato, facendo 20 punti in 8 giornate. A far scattare la festa per le strade di Teheran e di tutto il Paese hanno provveduto le reti di Azmoun e Taremi, scomodando addirittura il presidente Rouhani, che ha twittato: "La vostra vittoria ci ha reso tutti felici, congratulazioni".
L'Iran al Mondiale non è pero' una novità (in Russia ci sarà per la 5/a volta), ci si era già qualificato quattro anni fa, anche se adesso comincia il difficile, visto che se la dovrà vedere nel girone di qualificazione con Portogallo, Spagna e Marocco. Quattro anni fa lasciò il Brasile con un punticino (frutto del pareggio con la Nigeria), anche se si comportò più che dignitosamente, perdendo di misura contro l'Argentina e 3-1 contro la Bosnia. Sotto la gestione di Carlos Queiroz (ha allenato, tra gli altri, Real, United e nazionale portoghese) la nazionale iraniana ha però fatto il salto di qualità, come dimostrano i risultati delle qualificazioni, guadagnando in autostima e intraprendenza.
I suoi punti di forza sono il terzino Beiranvand che gioca nel club iraniano del Persepolis, il veterano Jalal Hosseini (difensore centrale), i giovani terzini Mohammadi e Rezaeian,
i talentuosi centrocampisti Saeid Ezatolahi e Saman Ghoddos, mentre davanti occhi sulla coppia destinata a far parlare di sè durante la rassegna iridata: Alireza Jahanbakhsh (AZ Alkmaar) e soprattutto Sardar Azmoun (Rubin Kazan).
L'Iran esordirà il 15 giugno contro il Marocco, per poi affrontare la Spagna il 20 giugno e il Portogallo il 25 giugno.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA