DIRETTA MONDIALI

23/6 - 14:00
Belgio -
Tunisia -
23/6 - 17:00
Corea -
Messico -
23/6 - 20:00
Germania -
Svezia -
L'Albo d'oro
  • 1930
  • 1934
  • 1938
  • 1950
  • 1954
  • 1958
  • 1962
  • 1966
  • 1970
  • 1974
  • 1978
  • 1982
  • 1986
  • 1990
  • 1994
  • 1998
  • 2002
  • 2006
  • 2010
  • 2014

Colombia

Colombia (foto: ANSA)

Colombia

Talento e 'fame', Pekerman ci prova

La Colombia punta decisa gli ottavi di finale del Mondiale di Russia, sua sesta partecipazione alla fase finale del torneo iridato, ma l'obiettivo, ambizioso, è migliorare quanto fatto quattro anni fa, con lo sbarco ai quarti dove si fermo' davanti al Brasile padrone di casa. Da anni, grazie ad una ricca generazione di talenti, i 'cafeteros' si considerano parte dell' elite del calcio sudamericano ma la qualificazione ai Mondiali non è stata in discesa. La Colombia ha chiuso al quarto posto - con sette vittorie, sei pareggi e cinque sconfitte - però il pass definitivo è arrivato solo all'ultima giornata grazie ad un pari in Perù che ha garantito anche ai padroni di casa l'accesso allo spareggio, poi vinto, ed escluso di fatto il Cile. Il minacciato ricorso dei cileni per un probabile 'biscotto' non ha avuto seguito e la Colombia si è trovata nell'urna di Mosca, pescata nel sorteggio insieme con Giappone, Senegal e Polonia.
Negli ultimi mesi la squadra diretta dal 2012 dall'argentino Josè Pekerman ha fatto belle figure in amichevoli di prestigio, contro Spagna, Brasile e Francia, addirittura battuta in rimonta a Parigi lo scorso marzo, ma quando ci sarà da fare sul serio tutto questo non basterà. Nella scelta della rosa, Pekerman ha dovuto affrontare, a differenza dei ct di alcune avversarie, problemi di abbondanza. La spina dorsale della squadra è formata dal portiere David Ospina, dal trequartista James Rodríguez, dal bomber Radamel Falcao e dal centrocampista Carlos Sanchez. Intorno a loro, una miriade di ottimi giocatori, che comprendono lo juventino Cuadrado e di due Zapata, l'attaccante Duvan della Samp e il difensore Cristian del Milan. Se James è il talento, Falcao è l'anima della 'Tricolor. Assente per infortunio in Brasile, l'attaccante del Monaco vuole spingere la sua squadra più avanti possibile nel torneo, grazie anche alla grande autostima che i compagni hanno raccolto proprio nel torneo precedente. Pekerman, uomo di esperienza - ha superato le 100 panchine da ct tra Argentina e Colombia -, ha 'acceso la luce' e i giocatori lo seguono fiduciosi in una strada di crescita costante e di sempre maggior maturità. Il modulo preferito è il 4-2-3-1, che consente di sfruttare al massimo le caratteristiche offensive dei titolari.
Falcao e compagni esordiranno col Giappone il 19 giugno, ma la sfida clou per definire i primi due posti del girone dovrebbe essere quella del 24 giugno con la Polonia di Lewandowski e Milik. Una sfida tra bomber che metterà a dura prova due difese non impermeabili.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA