Percorso:ANSA > Mare > Porti e Logistica > Ponte Genova: Spediporto,Zls opportunità, riempire contenuti

Ponte Genova: Spediporto,Zls opportunità, riempire contenuti

Botta, sburocratizzazione determinante per attirare investitori

18 dicembre, 18:45

(ANSA) - GENOVA, 18 DIC - L'istituzione della Zls, Zona logistica semplificata, prevista nel decreto Genova, può essere una grande opportunità per il porto di Genova - colpito dal crollo di ponte Morandi - che sarà il primo esempio italiano della sua applicazione. Spediporto, l'associazione degli spedizionieri genovesi con il convegno che si è svolto oggi a Palazzo San Giorgio lancia la richiesta di un posto per le categorie al tavolo con il governo per scrivere i decreti attuativi che daranno gambe alle Zls.

"Significa sburocratizzazione e semplificazione amministrativa, uno strumento importante" spiega Alessandro Pitto, presidente di Spediporto. E aggiunge: "La Zls potrà servire anche a riportare in porto attività di logistica e manipolazione delle merci, che portano ricchezza". "Zls e Zes (Zone economiche semplificate) sono strumenti usati in tutto il mondo per attirare investitori. Non temiamo di cambiare modelli organizzativi" sottolinea Giampaolo Botta, direttore generale di Spediporto. Il decreto ha disegnato il perimetro, la scommessa è definire i contenuti. Ne hanno parlato il presidente di Femoza, federazione mondiale delle zone economiche speciali e zone franche, Maurizio D'Amico, della Camera di commercio Luigi Attanasio, la fiscalista Sara Armella, il consigliere delegato al porto Francesco Maresca e Roberta Oliaro, past president Spediporto che rilancia anche la possibilità di trattare per ottenere (come richiesto già un anno fa) per il porto di Genova la Zes, che prevede vantaggi fiscali oltre che procedurali e deroghe amministrative.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: