Fioravanti a Bologna: 'sono innocente'

'Francesca Mambro ha 8 ergastoli, ma non ha mai sparato'

Come si dichiara per la banda armata in merito al 2 agosto? "Innocente, non l'ho fatto, ma mi hanno condannato". Comincia così la testimonianza di Valerio Fioravanti, l'ex capo dei Nar, davanti alla Corte d'Assise presieduta dal giudice Michele Leoni che sta processando Gilberto Cavallini per concorso nella strage. Voce bassa, atteggiamento tranquillo, Fioravanti ha cominciato la sua testimonianza rispondendo a tutte le domande del pm Antonello Gustapane. Tra i primi argomenti Francesca Mambro, la sua compagna, condannata assieme a lui per la strage di Bologna. "Francesca ha otto ergastoli - ha detto Fioravanti - ma non vi siete mai accorti dalle sentenze che non ha mai sparato.
    Eppure si è sempre assunta le sue responsabilità. Lei è stata un capo dei Nar, una donna coraggiosa al contrario di molti altri che si definiscono capi, ma che poi hanno sempre negato di aver commesso omicidi".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna