Autunno alle Grotte di Castellana tra emozioni e spettacoli

Redazione ANSA

CASTELLANA - Autunno intenso alle Grotte di Castellana (Ba), il complesso carsico pugliese, che dona emozioni e spettacoli unici a 80 anni dalla scoperta.

HELL IN THE CAVE – Serie di repliche speciali per Hell in the Cave, l’Inferno dantesco nelle grotte di Castellana, inaugurata già domenica scorsa con una data domenicale dedicata alle Giornate FAI d’Autunno con una variazione sul tema della salvaguardia dell’acqua, come bene primario e indispensabile alla vita. Si proseguirà martedì 23 ottobre con una performance dedicata agli operatori del Buy Puglia in visita a Castellana: dopo un breve tour nelle grotte, presentazione degli spettacoli e breve performance in collaborazione con il WDM nell’ambito del progetto Crossing Arts. Sabato 27 ottobre, invece, si taglia il traguardo della replica numero 300 dal 2008 ad oggi. Mercoledì 31 ottobre e giovedì 1 novembre, infine, speciale Halloween con “Una sera nel cast di Hell in the Cave”: replica con invito alla partecipazione degli spettatori con trucco all’ingresso e arruolamento “live” di alcuni dannati volontari. A seguire festa presso la Taverna degli Amici con video e musica a tema.

Per info e acquisto biglietti è possibile contattare il 3391176722 oppure visitare il sito www.hellinthecave.it.

SPELEONIGHT – Ben sette appuntamenti a cavallo tra il 2018 e il 2019 per Speleonight, l’esclusiva visita al buio delle grotte di Castellana (Ba), per lunghi tratti da effettuare al buio, per gruppi composti da almeno 15 persone. Si effettua dopo la chiusura al pubblico per garantire il massimo del silenzio e delle emozioni. I visitatori sono guidati dalle guide del Gruppo Puglia Grotte equipaggiate con casco, bomboletta e illuminazione ad acetilene: questo serve a mostrare lungo la passeggiata, i colori, le sensazioni e le emozioni vissute dai primi esploratori. Gli speleologi guidano i partecipanti in un’escursione unica, nel corso della quale si potranno ascoltare i suoni della grotte e scorgerne e osservarne la fauna che la popola, o provare intense emozioni come procedere in solitudine per un tratto. Tutte le date sono programmate il giovedì con arrivo in biglietteria alle ore 20 e inizio della visita alle ore 20,30. Questo il calendario dei prossimi mesi: 25 ottobre, 8 e 22 novembre, 6 e 20 dicembre, 10 e 24 gennaio. Per maggiori informazioni contattare il Museo Speleologico Anelli - telefono 0804998230 (ore 9,30-13,00 - 15,00-18,30) o mail museoanelli@gmail.com - o la segreteria della Grotte di Castellana srl - telefono 0804998221 o mail segreteria@grottedicastellana.it.
Ulteriori informazioni sugli eventi in programma sui canali sociali facebook e instagram di Grotte di Castellana srl e sul sitowww.grottedicastellana.it.

SPELEOHALLOWEEN - Dal 29 al 31 ottobre, organizzata dal Gruppo Puglia Grotte, presso il Museo Anelli, seconda edizione di Speleohalloween, programma di iniziative a metà tra Halloween e la speleologia destinato ai bambini tra i 3 e i 10 anni.

SAVE BORSALINO – Sabato 27 ottobre nelle sale del Museo Speleologico Franco Anelli, invece, si inaugura la mostra “Save Borsalino”: una galleria di emozioni e di 160 illustrazioni di altrettanti artisti che hanno partecipato alla mobilitazione creativa lanciata da La Stampa e dall’illustratore piemontese Riccardo Guasco in occasione della mobilitazione della città di Alessandria e di tutta Italia a favore dei dipendenti della fabbrica di capelli Borsalino, dichiarata fallita a dicembre del 2017. Proprio poche settimane fa la notizia del salvataggio dell’azienda, che ha reso ancora più significativi i lavori degli artisti. La mostra sarà visitabile gratuitamente fino al 10 novembre.

IL SINDACO PESCATORE – Proprio il 10 novembre nella Grave delle Grotte di Castellana si terrà “Il sindaco Pescatore”, spettacolo teatrale che si presenta nella forma del monologo interpretato da Ettore Bassi, su drammaturgia di Edoardo Erba tratta dal libro di Dario Vassallo “Il Sindaco Pescatore” e dai racconti di chi lo ha conosciuto, storia di un eroe normale, Angelo Vassallo, il Sindaco Pescatore appunto, un uomo che ha sacrificato con la sua vita l’impegno di amministrare difendere e migliorare la sua terra e le sue persone. Ambientalista convinto, amato dai suoi concittadini, Vassallo era noto come il Sindaco Pescatore per il suo passato di pescatore e per l’amore per il mare e per la terra, che nella sua attività di amministratore lo aveva sempre guidato. Esempio di rigore nel rispetto della legge, con modi severi e fermi, che però permettono di mantenere intatta la bellezza di uno dei comuni più caratteristici del Cilento (sua l’ordinanza di una multa fino a mille euro per chi viene sorpreso a gettare a terra cenere e mozziconi di sigarette). La sera del 5 settembre 2010, mentre rincasava alla guida della sua auto, Vassallo è stato barbaramente ucciso per mano di uno o più attentatori.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA