Non solo Oktoberfest. Cinque mete da non perdere per gli amanti della birra.

Redazione ANSA

Ecco, secondo PiratInviaggio cinque mete da non perdere per gli amanti della birra.

 

 

Pedalare spillando birra a Budapest, Ungheria


Budapest calca ormai da anni la scena internazionale della birra. La capitale dell’Ungheria è infatti famosa per la produzione di grandi marche internazionali e per i microbirrifici locali che offrono una varietà incredibile di birre artigianali. Per rendere ancora più indimenticabile il viaggio a Budapest, PiratinViaggio consiglia di fare un salto alla Beer Spa e concedersi un bagno a base di luppolo e malto, spillando pinte di birra direttamente dalle spine poste ai lati della vasca. Amatori ed aspiranti ciclisti possono invece cimentarsi nella Beer Bike, un vero bancone su ruote con un bartender a disposizione dei viaggiatori, con cui si può esplorare la città pedalando e degustando ottime birre artigianali. E per i più romantici? I Travel Experts consigliano di salire a bordo di una barca e godersi una speciale crociera sul Danubio, naturalmente con degustazione speciale di birre artigianali

BrewDog's DogHouse Columbus: il primo beer hotel al mondo in Ohio, USA


Se la vostra passione per la birra vi spinge addirittura a volare oltreoceano, in Ohio hanno aperto il primo hotel interamente dedicato alla birra: il BrewDog's DogHouse Columbus. Il produttore di birra scozzese BrewDog ha realizzato il progetto con una campagna di crowdfunding a marzo 2017 e ad oggi ha guadagnato un successo così grande da essere definito “The Hoppiest Place on Earth” da turisti ed appassionati di birra. L’hotel si trova all’interno di una birreria, ha un bar-reception che accoglie gli ospiti con drink di benvenuto e ogni giorno promette un risveglio speciale con il profumo della birra che sta fermentando nei fusti, ancora prima di quello del caffè! Le camere e suite sono dotate di spine schiumanti e frigo bar (anche nella doccia) rifornitissimo con le birre stagionali del marchio

Lo storico Birrificio Lambrate a Milano, Italia


Nel cuore di uno dei quartieri più vivaci di Milano sorge il Birrificio Lambrate, un vero e proprio Olimpo brassicolo per tutti i meneghini e non. Nato nel 1996 come microbirrificio, ad oggi è una vera istituzione per tutti gli amanti della birra a tal punto da rendere obbligatoria l’apertura di una seconda sede! La selezione offerta dal Birrificio Lambrate è davvero vastissima: si parte dalle birre “classiche” proposte tutto l’anno, tra cui la più amata è la storica Montestella, passando per le “stagionali” fino ad arrivare alle birre “collaborazioni”. Una piccola curiosità: i nomi delle birre sono dei riferimenti alla città di Milano e al dialetto locale dei meneghini. Insomma, se il viaggio prevede un passaggio nei pressi di Lambrate, questo birrificio è una tappa obbligata!

 

Il Tempio della “Black Stuff”: il Guinness Storehouse a Dublino, Irlanda


Il Guinness Storehouse® è l'attrazione d'Irlanda più visitata dai turisti di tutto il mondo ed è un’esperienza della birra a 360°. Questo “tempio del luppolo” si articola su sette piani, in ognuno dei quali si svolgono attività interattive che mostrano l’incredibile expertise della Guinnes nella birrificazione e spiegano al tempo stesso i momenti salienti della storia d’Irlanda. Al Guinness Storehouse® di Dublino si risale alle origini di una delle più antiche bevande al mondo, si scoprono tutti i segreti degli ingredienti e aromi usati per produrre la celebre “Black Stuff” e si impara a spillare una pinta davvero perfetta. La visita si conclude con una degustazione all’ultimo piano al Gravity Bar, che regala un panorama unico a 360° sul magnifico skyline della città. Per visitare il Guinness Storehouse®, i Travel Experts di PiratinViaggio consigliano di prenotare ed acquistare i biglietti online, così da poter risparmiare sul prezzo dei biglietti e saltare le code all’entrata

 

Il grande classico: l’Oktoberfest a Monaco di Baviera, Germania


Tra i migliori viaggi nel mondo della birra non può assolutamente mancare l’Oktoberfest a Monaco di Baviera, che con i suoi sette milioni di visitatori la rende la protagonista indiscussa. Nata nel 1810 per celebrare le nozze tra il Principe Ludwig e la Principessa Therese, nel corso degli anni questa manifestazione è diventata un must per tantissimi curiosi ed appassionati. Ogni anno il parco Theresienwiese si trasforma nella capitale mondiale della birra e del divertimento assoluto, dove i visitatori fanno interminabili code per godersi una pinta da litro nei famosi capannoni dei sei birrifici storici di Monaco (Paulaner, Spaten, Hofbräu, Hacker-Pschorr, Augustiner e Löwenbräu). Oltre alla birra, numerose sono le specialità culinarie che si possono gustare come ad esempio salsicce, crauti, stinco di maiale e l’immancabile Brezel. La 186esima edizione dell’evento si terrà dal 21 settembre al 6 ottobre e i Travel Experts consigliano di tenere sotto controllo la pagina di PiratinViaggio per scovare offerte di viaggio nel Nirvana della birra a prezzi davvero convenienti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA