ANSAcom

Dispositivi medici a base sostanze a Forum Risk management

A Firenze confronto tra esperti promosso da Cdm

FIRENZE ANSAcom

Il futuro dei dispositivi medici a base di sostanze è stato al centro di un evento promosso da Confindustria Dispositivi medici, all'interno del 14esimo Forum Risk management in sanità alla Fortezza da Basso di Firenze. Il convegno, dal titolo 'Dispositivi medici a base di sostanze: un'opportunità di innovazione in sanità' ha proposto un momento di confronto tra autorità regolatorie e politiche, settore industriale e sanitario, su questo comparto strategico in rapida crescita per fatturato, investimenti e creazione di posti di lavoro. Una riflessione necessaria in vista dell'applicazione del nuovo Regolamento Europeo 745/2017 prevista a maggio 2020. Quello dei dispositivi medici a base di sostanze, è stato spiegato, è un settore terapeutico frutto dell'innovazione scientifica e tecnologica più recente, basato su prodotti che agiscono con meccanismi d'azione di tipo fisiologico e non farmacologico e che, pertanto, non possono essere inquadrati come farmaci. Questi prodotti, che si stanno affermando rapidamente come una valida risorsa terapeutica, rientrano all'interno di un quadro normativo europeo che sta cambiando in modo profondo il settore dell'automedicazione e che riconosce e consente l'impiego di sostanze complesse, in particolare di origine naturale, in un contesto terapeutico allopatico e basato sui criteri della Systems medicine. L'evento ha posto l'attenzione soprattutto su tre aspetti: l'implementazione del Regolamento 745/2017, il punto di vista dell'industria e infine il quadro fiscale dei dispositivi medici e la loro classificazione doganale. Nella prima sessione gli esperti hanno parlato dell'importanza di garantire sicurezza ed efficacia e, allo stesso tempo, mantenere l'innovazione che il settore è in grado di esprimere. Nella seconda si è posto l'accento su quanto il settore sia strategico per il sistema salute internazionale per le innovative opportunità di cura che è capace di offrire, ma anche in termini industriali. L'ultima sessione si è focalizzata sul corretto trattamento fiscale e doganale dei dispositivi medici a base di sostanze.

In collaborazione con:
ABOCA

Archiviato in