Beauty & Fitness

Spa, le migliori in Europa per innovazione. Anche due italiane

Innovation Awards ESPA 2018 premia Chianciano e San Vincenzo. Terme sempre più all'avanguardia

SPA WINNER 2018 SPA Aquahouse-Thermal-and-Beach, Blugaria, premiata ESPA 2018, categoria innovative spa complex © ANSA

Ci sono anche le italiane Terme di Chianciano e Officina del benessere Riva degli Etruschi di San Vincenzo fra le migliori Spa europee premiate con l’Innovation Award 2018 dell’European Spas & Health Tourism, associazione con sede a Bruxelles e che riunisce 20 paesi dotati di centri termali. Il riconoscimento, andato ai centri termali, alle Spa e ai resort più innovativi nell’ambito del wellness ha incluso come parametri di selezione non solo le località ma i metodi e i ‘segreti’ adottati nelle Spa per garantire l’eccellenza nei risultati. Quindi sono stati premiati anche i sistemi di cura le tecniche e i trattamenti ritenuti più efficaci e moderni , messi a punto negli stabilimenti in questione oppure dalle università e dalle imprese che con loro collaborano. “Il premio all’innovazione non include solo i centri e i resort benessere più riconosciuti al mondo, - si legge nelle motivazioni del premio, - Abbiamo voluto includere anche dei riconoscimenti per i criteri, le best-practice e il know-how che rendono le cure termali più efficaci”.

L’Italia fa una bella figura e riceve alcuni riconoscimenti: per le terme di Chianciano è stato premiato il programma innovativo adottato dalla struttura che sfrutta l’acqua minerale termale all’interno di un protocollo benessere, messo a punto con il Medical Center dell’università di Pittsburgh (www.upmcchianciano.it). Chianciano si è aggiudicata così il premio per la categoria “Innovative health Spa programme” 2018. Anche l’Officina del Benessere di Riva degli Etruschi di San Vincenzo (Li), ha vinto per la categoria “Innovative Spa research and education” perché adotta un metodo inalatorio per la prevenzione e il trattamento dei problemi respiratori nei bambini (www.officinadelbenessereriva.com ) .

Per la categoria “Innovative Spa and health resort destination” è stata premiata la Bad Pyrmont Spa Resort, vicino ad Hannover, in Germania (www.badpyrmont.de/en/ ). Il centro deve la sua reputazione internazionale alle risorse locali. Sfrutta infatti la torba naturale, fanghi ferrosi e gas di biossido di carbonio naturali. Le terme di La Roche Posay, Francia (www.thermes-larocheposay.fr/en ), hanno vinto la sezione “Innovative medical Spa” per le proprietà delle acque minerali filtrate e purificate con sistemi innovativi.

Il Palanga Spa Life Balance Hotel (Lituania) si è aggiudicato il premio “Innovative Spa Hotel” per gli investimenti dedicati non solo all’arredamento di lusso e al confort, ma ai rimedi e ai metodi usati nei programmi di trattamento. L’acqua minerale di Palanga, i fanghi e l’aria fresca marina sono i segreti alla base dei metodi di trattamento di successo perché anche le Spa più moderne vincono se non trascurano le origini e la natura locale (www.palangahotel.lt) .

Vince per la categoria “Innovative SpaComplex” l’Aquahouse thermal & Beach (Bulgaria), pietra miliare della tradizione del turismo termale bulgaro (www.aquahouse.bg/en ) . Il complesso consta di 6.000 metri quadri di bagni termali e 14 piscine di acque minerali di alto livello di qualità. La Spa abbina trattamenti con ingredienti autoctoni naturali.

Premi speciali assegnati inoltre alle terme di Caldas Da Rainha e Caldas da Felgueira (Portogallo), allo Yonost Helath Resort di Ratamka-Belarus, Russia e alla Ana Aslan Health Spa (Romania) come sedi innovative per trattamenti termali e medical-spa.

Non ci sono solo le Spa più innovative ad avere ricevuto il premio. Concorrono al successo dei centri benessere anche i prodotti usati e i metodi impiegati. Perciò la giuria dell’ESPA ha premiato per l’ ‘Innovative Spa concept’ le linee cosmetiche di alta qualità, a base di filtri solari e anti inquinamento brevettati, messe a punto della company tedesca Dr.Spiller (www.dr-spiller.com/en ). Oltre che la società tedesca Gharieni che distribuisce in 70 paesi nel mondo arredamenti per le Spa e i centri wellness (www.gharieni.com). Il successo dei centri termali si deve però anche all’acqua, che sia termale ma anche pulita al 100%. Perciò la giuria ha premiato l’italiana NoName Company, con sede a Catania, per la distribuzione di un sistema di filtraggio e pulizia dell’acqua che garantisce il mantenimento delle proprietà termali e minerali eliminando residui come il calcare e i rischio di infezioni batteriche, inclusa la salmonella (www.noname-group.com ) .

Premiati infine anche il Prof. Parasekv Stoyanov, della Medical University di Varna (Bulgaria) per il programma del master in riabilitazione e talassoterapia, wellness & Spa che si svolge nell’ateneo, e il dr.Karin Lehmann (Germania) per le ricerche svolte in ambito della forest-therapy, terapia che sta avendo sempre più successo nel mondo.

  • di Agnese Ferrara
  • 13 giugno 2018
  • 14:53

Condividi la notizia