Associazione, raccolta firme per il 41 b

Maggiani Chelli, non è vendetta ma giustizia

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 26 OTT - "Il 'caso Provenzano' di queste ultime ore, inerente il 41 bis, ha di sicuro esacerbato gli animi. Annunciamo pertanto una raccolta di firme per una proposta di legge atta ad ottenere l'inasprimento del 41 bis e il mantenimento dell'ergastolo ostativo finchè ci sarà la mafia e per chi con la mafia collude". Lo sostiene la presidente dell'Associazione tra i familiari delle vittime della strage i via dei Georgofili, Giovanna Maggiani Chelli. "Non è vendetta come si tenta di dire, è giustizia, solo che in questo Paese c'è chi fa finta di non sapere cosa è la mafia visto che non l'ha provata sulla propria pelle, o ha degli interessi personali. E' vero che il 41 bis esiste da 26 anni, ma è altrettanto vero che sono 26 anni che qualcuno in questo Paese, cerca di abolirlo: hanno iniziato con le bombe del 1993 quella di Via dei Georgofili e non hanno più smesso. Mi si dica come ha fatto Giuseppe Graviano a mettere incinta la moglie in carcere a 41 bis, se le restrizioni fossero disumane..Riteniamo ci possa essere malafede e qualcuno possa voler fare abolire il 41 bis per far scarcerare i mafiosi rei di strage, usando impropriamente la parola umanità" . (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: