Picerno in C grazie allo zio d'America

Al patron Donato Curcio è intitolato lo stadio del paese lucano

(ANSA) - POTENZA, 18 APR - Con due giornate di anticipo e al termine di una cavalcata segnata da 24 vittorie, il Picerno - squadra di un paese di 5.853 abitanti a 20 chilometri da Potenza - ha vinto il campionato di serie D (Girone H) e giocherà nella prossima stagione, per la prima volta nella sua storia, in serie C. Oggi il Picerno ha pareggiato in casa 0-0 con il Taranto, terzo in classifica, e ha nove punti di vantaggio sul Cerignola, a due giornate dalla fine del torneo. Caratteristica fondamentale della stagione vincente del Picerno è il sostegno del patron Donato Curcio, un picernese emigrato negli Stati Uniti. Alcuni anni fa Curcio - che è un ricco imprenditore - finanziò i lavori per lo stadio di Picerno che gli è stato intitolato per riconoscenza. Il sostegno di Curcio è continuato per costruire la squadra, allenata quest'anno da Domenico Giacomarro, che oggi ha conquistato la promozione.
    Nello staff dirigenziale dei lucani ha un ruolo di primo piano l'ex guardalinee internazionale Enzo Mitro.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
      TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere